Anche quest’anno io Silvia e mio marito Lucio abbiamo deciso di scegliere la Grecia come meta delle nostre vacanze estive, quest’anno la scelta è ricaduta sull’isola di Karpathos, un po’ perché consigliata da una coppia di nostri amici che c’era stata, un po’ perché incuriositi da quest’isola che rimane ancora fuori dalle rotte del turismo di massa.Partiamo da Verona con un volo Columbus in una torrida giornata di inizio luglio, il volo scorre veloce e in men che non si dica ci troviamo all’aeroporto di Karpathos situato nella zona più ventosa dell’isola, scendiamo e scopriamo che a pochi passi dall’aeroporto si trova la bellissima spiaggia di Devil Bay, famosa perché ogni anno vengono organizzati campionati di surf e windsurf, frequentatissima da surfer di tutta Europa ed assai ventosa.
Prendiamo subito la nostra macchina a noleggio e ci dirigiamo verso il nostro albergo ad Amopi, che avevamo sapientemente prenotato dall’Italia, l’albergo è carino e la stanza tutto sommato assai spaziosa, ma tanto in albergo staremo solo per dormire, perché vogliamo fare vita di mare e visitare tutta questa bellissima isola.
In questo mio racconto di viaggio non elencherò in ordine strettamente cronologico la nostra esperienza sull’isola di Karpathos, ma cercherò di farvi comprendere al meglio l’isoal in tutta la sua bellezza.
Partiamo dall’elemento preponderante che si trova nell’isola:

Mare e Spiagge

L’isola ha molte spiagge, tutte molto belle, alcune più frequentate altre meno, alcune sono organizzate con ombrelloni, mentre in altre non si trova un servizio nel giro di chilometri, in ogni caso il prezzo per due lettini e un ombrellone è realmente irrisorio confronto allo standard italiano (al max 6 € per due lettini con ombrellone).
Le spiagge sono sabbiose e quello più belle dal mio modesto punto di vista sono Kira Panaghia, Lefkos, Apella, Amopi e Achata. Per quanto riguarda il mare devo dire che è incredibilmente cristallino e limpido, i colori variano da un verde smeraldo a un blu intenso, vi consiglio assolutamente di fare snorkeling, per poter osservare una miriade di pesci che vivono indisturbati in questo paradiso naturale. Inoltre a seconda della spiaggia in cui vi troverete potrete osservare scenari completamente diversi, fondi rocciosi con acqua subito profonda oppure fondi sabbiosi adatti anceh ai bambini.

Cibo

Visto che è la quinta volta che io e Lucio veniamo in Grecia, ormai siamo abituati alla cucina tipica, per chi invece è alle “prime armi” consiglio assolutamente di recarvi in una delle numerose taverne che troverete sulla spiaggia, di provare ad assaggiare tutto, noi personalmente preferiamo le taverne frequenatate dai locali dove all’ombra di un pergolato sulla spiaggia si può gustare pesce freschissimo cotto alla griglia davanti ai vostri occhi con una spesa irrisoria (mangiata completa 20€ in due)

Paesi di Karpathos

Sull’isolaci sono diversi paesi molto tipici; oltre al capoluogo Pigadia, che personalmente non amo, mi voglio soffermare sul paese di Olympos, che abbarbicato nell’interno montagnoso e raggiungibile dopo una lunga strada sterrata, appare all’improvviso in tutta la sua magnificenza, lasciando al visitatore un ricordo indelebile, e facendo assaporare un sapore di una Grecia antica che purtroppo non esisite più!

Natura

La natura a Karpathos assume un aspetto preponderante, l’isoal è molto montagnosa e in certi punti la montagna sembra buttarsi a picco sul mare dando vita soprattutto nella zona orientale a panorami mozzafiato, il vento sempre presente, soprattutto nella parte meridionale dell’isola, ha scacciato qualsiasi tipo di fastidioso insetto (zanzare e mosche) disegnando sulle rocce improbabili sculture. Gli abitanti accudiscono ancora personalmente i propri animali e non è raro incontrare in spaiggia qualche dispersa capretta.

Dove Dormire

Come detto precedentemente, noi avevamo prenotato dall’Italia una sistemazione in un Hotel re stelle ad Amopi, ma sull’isola oltre alle grosse strutture alberghiere presenti a Pigadia, le sistemazioni possibili sono numerose: la scelta delli Studios, piccolo appartamento, solitamente indipendente, è abbondante e soprattutto assai economica, si va dagli studios più piccoli e spartani a 30€ a notte, fino a studios dotati di ogni confort per sei persone a 80€, chiaramente la vostra scelta dipenderà dalle esigenze e da ciò che cercate e soprattutto da come siete abituati a vivere la vacanza.

Conclusioni:

Karpathos resta assolutamente nel cuore e vi assicuro che è un autentico paradiso per chi come noi ama i posti spartani dalla ricca natura e con un mare da fare invidia ai caraibi, l’isoal chiaramente non è consigliata a coloro che cercano il lusso e l’agio ma vi assicuro che una volta vista l’isola vi resterà nel cuore per tutta la vita!

Share This

Posso regalarti una Guida a Karpathos?

27 Pagine di Consigli utili scritti da chi a Karpathos ci abita da 6 anni!

 

no-button si-button